- LA COMUNITÀ TOYOTA 4x4 -
 
facebookyoutubeIndiceSitowebCalendarioCercaRegistratiAccedi

Conquista il tuo spazio, segui la passione!


Benvenuto sul TT4x4 Forum. Registrati e accedi a servizi e convenzioni esclusive. Il TeamToyota4x4 sei tu!


- NOVITÀ FORUM -
Nuovo Mercatino e Gruppi Regionali

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Ultimi argomenti
» Passione Toyota. Segno di saluto e riconoscimento.
Oggi alle 08:55 Da taxidiver

» Ruggine Appenninica
Oggi alle 08:29 Da missile

» Toyota Hilux sostituzione frizione
Oggi alle 08:24 Da missile

» ecco il mio mulo HILUX SR5 2013
Oggi alle 08:17 Da missile

» PRESENTIAMOCI....
Oggi alle 08:11 Da missile

» Faretti led su bull bar
Ieri alle 08:33 Da G5X

» Uso pick up immatricolato autocarro (versione 2016/agg 2017)
Ieri alle 08:22 Da G5X

» Motociclisti nel TT4X4 - Le vostre MOTO
Gio 16 Nov 2017, 17:52 Da missile

» fari kzj90
Gio 16 Nov 2017, 17:50 Da missile

» differenziale autobloccante Russo
Gio 16 Nov 2017, 12:56 Da G5X

»  restyling 2018 per l'hilux si chiamerà ROCCO
Gio 16 Nov 2017, 10:56 Da G5X

» Consigli per catene da neve
Mer 15 Nov 2017, 10:35 Da missile

» PRIMI PROBLEMUCCI , aiutatemi a capire !!
Mar 14 Nov 2017, 22:25 Da clochardaggine

» doppia telecamera specchietto retrovisore TUTTE
Mar 14 Nov 2017, 21:46 Da clochardaggine

» La presento anche io !
Mar 14 Nov 2017, 21:39 Da clochardaggine

Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   
CalendarioCalendario
ultime discussioni
Mercatino annunci

Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password

Condividere | 
 

 Dall'aria inquinata all'etanolo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
G5X
Amministratore globale
Amministratore globale
avatar

Messaggi : 2883
Data d'iscrizione : 04.11.15
Età : 43

MessaggioTitolo: Dall'aria inquinata all'etanolo   Gio 20 Ott 2016, 17:33

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


Citazione :
Inquinamento, un gruppo di scienziati scopre come convertire l'anidride carbonica in combustibile
L'Huffington Post | Di Ilaria Betti
Pubblicato: 20/10/2016 12:19 CEST Aggiornato: 4 ore fa

Trasformare l'aria inquinata in un combustibile è possibile. A scoprirlo, per caso, è stato un gruppo di scienziati dell'Oak Ridge National Laboratory (Tennesse, USA), che stava lavorando alla trasformazione di anidride carbonica in metanolo. Inaspettatamente, i ricercatori hanno invece trovato il metodo giusto per trasformare la CO2 in etanolo, l'alcol che è alla base di tutte le bevande alcoliche ma che può anche essere usato come combustibile.

La scoperta, riportata nella rivista ChemistrySelect, può rappresentare un grande passo in avanti nella salvaguardia dell'ambiente. Secondo Adam Rondinone, autore dello studio, si tratta di una "combustione al contrario": generalmente, infatti, l'etanolo brucia insieme all'ossigeno e produce CO2, mentre in questo caso succede il contrario. Il processo è possibile grazie ad un nanomateriale, una sorta di chip, formato da carbonio, azoto e rame. Quando questo microdispositivo viene immerso in acqua insieme al diossido di carbonio si innesca una reazione grazie alla quale acqua e gas diventano etanolo.

Secondo i ricercatori, la strategia sarebbe facilmente applicabile per tutte quelle compagnie energetiche che utilizzano fonti come acqua e vento: l'energia prodotta in eccesso potrebbe essere trasformata in combustibile, da usare quando non c'è vento o di notte. Depurare l'aria inquinata per trasformarla in combustibile è possibile, ma è un processo al momento non applicabile perché costoso. Non è escluso però che, in futuro, gli scienziati possano trovare la soluzione per rendere questa scoperta realtà.



Qui un vecchio articolo del 2012

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]



Citazione :
Produrre benzina dall’aria, l’obiettivo di Air Fuel Synthesis

No, non avete capito male. Air Fuel Synthesis, azienda con base nel nord dell’Inghilterra, dichiara di avere ormai perfezionato il suo metodo per la sintesi della benzina a partire dai gas contenuti nell’aria.
In altre parole, tramite alcuni processi chimici, con il solo uso di energia elettrica per attivare le reazioni e dell’aria come materia prima, si otterrebbe prima del metanolo e poi una benzina sintetica, capace di sostituire quella proveniente da fonti fossili nelle taniche delle nostre autovetture.
Ma quali sarebbero i vantaggi di tale procedura? Intanto questa “benzina” diverrebbe a tutti gli effetti una fonte rinnovabile, la cui scarsità dipenderebbe soltanto dalla possibilità effettiva di realizzare il processo di sintesi. Ogni Paese potrebbe, in questa maniera, diventare autonomo e non dipendere più dall’importazione di greggio da altri Paesi.
Da un punto di vista ecologico, poi, la benzina sintetizzata dall’aria sarebbe a impatto 0 come emissioni di CO2. Non che la combustione di non produrrebbe nuova CO2 alla stessa maniera dei carburanti tradizionali, ma la quantità sarebbe la stessa di quella utilizzata nel processo di sintesi. Infatti, i due gas a partire dai quali lavora l’Air Fuel Synthesis sono proprio anidride carbonica e idrogeno.
Inoltre, come ricordano sul sito ufficiale gli stessi inventori, la produzione di benzina tramite questo sistema permetterebbe anche di non dover dipendere dai combustibili di origine vegetale la cui diffusione, come sappiamo, produce un aumento esponenziale dei prezzi delle derrate alimentari, soprattutto nei cosiddetti Paesi in via di sviluppo.


I protagonisti di questa scoperta dicono di essere ormai pronti a passare alla produzione industriale. Il prodotto sarebbe in grado di competere con la benzina tradizionale anche dal punto di vista prestazionale, dunque gli unici dubbi possibili sarebbero sul fronte dei prezzi e della concorrenza. Va comunque ricordato che prima di cadere in facili entusiasmi, in questo periodo di crisi economica ed energetica, decine e decine di invenzioni rivoluzionarie sono annunciate ogni anno. Non è nostro compito stabilire quali siano realmente attendibili e quali no, ma è richiesto sempre e comunque un occhio critico da da parte del lettore.
Ad onor del vero, va però ricordare che ad aumentare la credibilità della proposta di Air Fuel Synthesis ci pensa il fatto che non sono i soli al mondo a lavorare in questa direzione. Tempo fa avevamo dato la notizia di ricerche simili tenute negli USA nell’Università dell’Illinois.




_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
http://www.teamtoyota4x4.org
 
Dall'aria inquinata all'etanolo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
TEAMTOYOTA4X4 :: TT4x4 AREA TECNICA :: MOTORE, TRASMISSIONE E MECCATRONICA :: OLII, CARBURANTI E ADDITIVI-
Andare verso: