TEAMTOYOTA4X4
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.


- LA COMUNITÀ TOYOTA 4x4 -
 
facebookyoutubeIndiceSitowebCercaRegistratiAccedi

Conquista il tuo spazio, segui la passione!


Benvenuto sul TT4x4 Forum. Registrati e accedi a servizi e convenzioni esclusive. Il TeamToyota4x4 sei tu!

Ti sei registrato nel forum TT4x4? Presentati qui

Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Ultimi argomenti attivi
» Alla ricerca del mezzo giusto
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeIeri alle 15:04 Da G5X

» APP per smartphone e tablet - Disegna la tua traccia
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeMar 04 Ott 2022, 19:41 Da G5X

» si riparte !!
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeMar 04 Ott 2022, 17:43 Da G5X

» Sedili anteriori o compatibili con Lj 70
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeMar 04 Ott 2022, 11:57 Da G5X

» MANUALE ISTRUZIONI TOYOTA RAV4 DEL 1996 - MOD. 3 PORTE
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeLun 03 Ott 2022, 19:03 Da G5X

» Hilux 2005> modifica sedili posteriori (double cab)
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeLun 03 Ott 2022, 11:06 Da missile

» Scelta offset cerchi
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeLun 03 Ott 2022, 11:01 Da missile

» rav 4 non parte nemmeno in discesa
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeLun 03 Ott 2022, 10:41 Da G5X

» Sedile post. Toyota Vigo Hilux
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeLun 03 Ott 2022, 10:40 Da G5X

» Cambio olio lj70 del 1988
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeVen 30 Set 2022, 22:13 Da G5X

» il GOI sceglie Toyota
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeVen 30 Set 2022, 21:36 Da markuz640

» Mi presento
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeGio 29 Set 2022, 10:44 Da missile

» BUONGIORNO A TUTTI MI PRESENTO
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeGio 29 Set 2022, 10:30 Da missile

» Coppie serraggio testine Toyota 90 3.0 del 1999
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeGio 29 Set 2022, 09:53 Da ADMIN

» QUANTI KM PUO' FARE IL RAV 4 PRIMA SERIE PRIMA DI MORIRE
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeMer 28 Set 2022, 16:59 Da Anna L.

Ottobre 2022
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      
CalendarioCalendario
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password

Condividi
 

 Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui

Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Andare in basso 
AutoreMessaggio
G5X
Amministratore globale
Amministratore globale
G5X

Messaggi : 6278
Data d'iscrizione : 04.11.15
Età : 48

Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Empty
MessaggioTitolo: Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui   Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui Icon_minitimeLun 12 Set 2022, 11:35

Citazione :
Toyota 2.0 D-4D, il turbodiesel che ha consacrato RAV4

Il 2 litri common rail serie CD ha avuto un ruolo chiave nell'affermazione del SUV RAV4 e di altri modelli Toyota nei primi anni 2000


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


10 Settembre 2022 alle 08:00
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Di: Filippo Einaudi

Come è noto, i costruttori giapponesi sono sempre stati un po' tiepidi nei confronti dei motori diesel, almeno per le autovetture, ma bisogna ammettere che quando ci si sono dedicati, spesso ne hanno realizzati di ottimi.
Uno di quelli che si ricordano di più, per le qualità e per aver fatto fare il balzo definitivo a modelli già apprezzati come RAV4, è il 2.0 D-4D common rail nato alle soglie del terzo millennio e capostipite di una serie piuttosto fortunata.

Di necessità virtù


A richiedere a gran voce lo sviluppo di un nuovo turbodiesel è stata principalmente la forte domanda su mercati europei, dove già da metà anni '90 i motori a gasolio iniziavano a prendere quota sia nelle vendite sia nell'evoluzione tecnologica e prestazionale. Non soltanto modelli destinati a lunghe percorrenze, ma addirittura vetture sportive iniziavano infatti a proporre anche diesel sempre più grintosi.
Le unità con [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]introdotte su vetture Alfa Romeo, [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link], ma anche [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link][Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]hanno spinto alcune Case giapponesi, che in precedenza si erano accontentate di acquistare unità diesel non sempre nuovissime da altri costruttori, a correre ai ripari.
Toyota è stata tra le prime a dedicarsi seriamente allo sviluppo di un turbodiesel moderno e capace, che non pretendeva di competere con l'escalation di potenza dei tedeschi ma piuttosto di offrire l'alternativa a gasolio pratica e affidabile che il pubblico richiedeva a gran voce. Specie su modelli come appunto [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]di seconda generazione, lanciato nel 2001 e già molto ben accolto, a cui mancava davvero soltanto il diesel per decollare.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Toyota RAV4 D-4D


Il 2 litri serie CD


Il motore che avrebbe preso la sigla commerciale D-4D era siglato internamente 1CD-FTV, ed è stato realizzato in tre diverse varianti, caratterizzate da sistemi di alimentazione che differivano per la presenza o meno dell'intercooler e per il tipo di turbocompressore.
Tutti avevano come caratteristiche comuni una cilindrata di 1.995 cc (alesaggio e corsa 82,2 x 94 mm), un rapporto di compressione di 18,6:1, iniezione common rail a 1.350 bar con iniettori a solenoide a sei fori e iniezione-pilota, distribuzione comandata da cinghia dentata. Tutte le varianti rispondevano alla normativa europea Euro 3 ed erano dotate di ricircolo dei gas di scarico con valvola EGR (raffreddata nello specifico caso di Rav4).
Il primissimo 2.0 D-4D in commercio risale al 1999 ed è stato tenuto a battesimo dalla Avensis, berlina media erede della Carina E. In questa variante aveva il turbocompressore a geometria fissa con intercooler, una potenza di 111 CV a 4.000 giri e una coppia di 250 Nm a partire da 2.000 giri.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Toyota Corolla D-4D


A questo primo tipo se ne è aggiunto nel 2001 un secondo privo di intercooler dalla potenza ridotta a 90 CV per 215 Nm di coppia. Questo ha fatto il suo esordio sulla compatta Corolla, la quale soltanto un paio di anni più tardi ha ricevuto anche la versione da 111 CV, e sulla sua derivata monovolume Corolla Verso.
La terza versione, quella dotata sia di intercooler che di turbocompressore a geometria variabile, che elevava la potenza a 116 CV mantenendo invariata la coppia di 250 Nm. Questa, arrivata sempre nel 2001, ha equipaggiato dapprima la monovolume media Avensis Verso per poi approdare finalmente, dal 2002, sulla seconda generazione del RAV4 e della monovolume "large" Previa.

La seconda generazione


La carriera del primo D-4D è durata complessivamente circa 5 anni, ma già dopo due, su alcuni modelli è comparsa una seconda generazione rivista e migliorata: questa aveva un rapporto di compressione ridotto, a 17,5:1, common rail a 1.600 e poi 1.800 bar, turbo VGT e intercoooler. La potenza andava da 116 a 118 CV, mentre la coppia saliva a 280 Nm.
In aggiunta al catalizzatore a quattro vie, con questo motore aggiornato ad Euro IV è stata introdotta la tecnologia D-Cat, con un quinto iniettore installato nello scarico che attivava una post combustione per rigenerare il filtro antiparticolato.
Il suo impiego è stato però limitato alla nuova Avensis, alla Corolla e alla Corolla Verso di seconda generazione, più grande e spaziosa, arrivata nel 2004 dopo soli tre anni di commercializzazione della precedente.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Toyota RAV4 2.2 D-Cat


Gli eredi


A questi primi D-4D sono seguite due distinte serie di motori diesel: il piccolo 1.4 D-4D serie ND da 90 CV, introdotto già a partire dal 2002, ha equipaggiato modelli di segmento inferiore, dalla Yaris alla Corolla e poi all'Auris passando poi a Urban Cruiser e Verso S. Unica eccezione la piccola [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] di prima generazione, che essendo prodotta in collaborazione con Peugeot e Citroen montava [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link].
La fascia alta è invece stata monopolizzata dal nuovo 2/2,2 litri serie AD, destinato a SUV e berline medio-superiori, che ha raggiunto potenze da 150 fino a 177 CV adottando il sistema D-Cat su tutte le varianti.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
ex 4Runner TD 1995
ex Hilux 3.0 d4d 2011
ex Discovery 1991
Torna in alto Andare in basso
http://www.teamtoyota4x4.org
 
Motori D4D - la storia del diesel è passata di qui
Visualizza l'argomento precedente Visualizza l'argomento successivo Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Importanti novità motori diesel Toyota 2023
» Toyota dice addio al Diesel
» Storia Toyota Land Cruiser - Panel e locandine
» motori BMW in Toyota
» Tutti i motori Toyota

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
TEAMTOYOTA4X4 :: TT4x4 UNBREAKABLE :: ARGOMENTI VARI-
Vai verso: